Write For Us

Mina - Maria Marì

Loading...
Google Rank
116 Views
Published
2 note : Composta nel 1889 da Vincenzo Russo (testo) e Eduardo Di Capua (musica) Mina la sceglie per il suo secondo album dedicato interamente alla canzone napoletana nel 2003, ripetendo il successo che nel 1996 aveva accompagnato il primo album. L'arrangiamento è affidato a Massimiliano Pani, mentre gli archi sono diretti e arrangiati da Gianni Ferrio, con Anthony Flint primo violino, Georges Alvarez al corno e Bruno Grossi al flauto. Ideato e realizzato da Alba Arnova presso lo studio MOPS di Roma con Giorgio Secco ai mandolini. Immagini tratte dal film "Carosello napoletano" (1954) di Ettore Giannini.
Il brano è presente oltre che in "Napoli secondo estratto", nel cofanetto "Napoli primo secondo e terzo estratto" (2003) e nella antologia "Mina con archi" (2009)
Testo:
Arápete fenesta!
Famme affacciá a Maria,
ca stóngo 'mmiez'â via...
speruto da vedé...

Nun trovo n'ora 'e pace:
'a notte 'a faccio juorno,
sempe pe' stá ccá attuorno,
speranno 'e ce parlá!

Oje Marí, oje Marí,
quanta suonno ca perdo pe' te!
Famme addurmí,
abbracciato nu poco cu te!
Oje Marí, oje Marí!
Quanta suonno ca perdo pe' te!
Famme addurmí...
oje Marí, oje Marí!

'Mmiez'a stu ciardeniello,
ce ride 'a malvarosa...
Nu lietto 'e fronne 'e rosa
aggio fatto pe' te...

Viene che 'a notte è doce,
'o cielo ch'è nu manto...
Tu duorme e io te canto
'a nonna a fianco a te...

Oje Marí, oje Marí, .................................

Pare che giá s'arape
na sénga 'e fenestella...
Maria cu 'a manella,
nu segno a me mme fa!

Sòna chitarra mia!
Maria s'è scetata!...
Na scicca serenata,
facímmole sentí:

Oje Marí, oje Marí,
Category
POP
Sign in or sign up to post comments.
Be the first to comment